Bonus Sociale (luce, gas e acqua)

Descrizione

Il Bonus Sociale è uno sconto sulla bolletta, introdotto dal Governo e reso operativo dall'Autorità con la collaborazione dei Comuni, per assicurare un risparmio sulla spesa alle famiglie in condizione di disagio economico e fisico e alle famiglie numerose.

Modalità di richiesta

Le domande per i Bonus (prima istanza o rinnovo) si presentano presso gli Sportelli al Cittadino - U.R.P.  esclusivamente su appuntamento  prenotabile: 

  • telefonando al Contact Center al n. tel 055 055
  • per gli utenti registrati con credenziali di accesso per i servizi online tramite l'Agenda Servizi Prenotabili, selezionando lo Sportello al Cittadino - U.R.P. prescelto
  • Coloro che presenteranno una nuova domanda di bonus sociale, potranno prendere un unico appuntamento per il bonus gas luce e acqua

Requisiti del richiedente

Gli  utenti che si rivolgono agli Sportelli al Cittadino - Urp per ottenere i bonus sociali e che già usufruiscono del reddito di cittadinanza, devono produrre l'attestato INPS con il numero di protocollo e la data di inizio dell'erogazione.

Per l'accesso al bonus idrico da parte dei titolari di Reddito di Cittadinanza/Pensione di Cittadinanza non ci sono deroghe alla soglia Isee di  8.265,00 Euro

CHI HA DIRITTO AL BONUS SOCIALE IDRICO

Il Bonus puo' essere richiesto da tutti gli utenti diretti e indiretti del servizio di acquedotto in condizioni di disagio economico  sociale:
- appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a Euro 8.265,00
- appartenenti a un nucleo familiare con 4 o piu' figli a carico e ISEE non superiore a Euro 20.000.
   L'utente indiretto è uno dei componenti del nucleo ISEE in condizioni di disagio sociale che utilizzi nell'abitazione di residenza una fornitura  per il servizio di  acquedotto intestata ad un'utenza condominiale.

CHI HA DIRITTO AL BONUS ELETTRICO

A) ELETTRICO ECONOMICO
Possono accedere al bonus tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica, per la sola abitazione di residenza:
- appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a € 8.265,00
- appartenenti ad un nucleo familiare con 4 o più figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro

B) ELETTRICO  FISICO
Cliente domestico presso il quale viva un malato grave che debba usare macchine elettromedicali per il mantenimento in vita, senza limitazioni di reddito, residenza e potenza impegnata.

CHI HA DIRITTO AL BONUS GAS

Il Bonus può essere richiesto da tutti i clienti domestici che utilizzano gas naturale con un contratto di fornitura diretto o con un impianto di riscaldamento condominiale:
- appartenenti ad un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a € 8.265,00
- appartenenti ad un nucleo familiare con 4 o più figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro

Al fine di garantire la continuità dell’agevolazione l’utente che usufruisce del bonus deve presentare domanda di rinnovo entro un mese prima della scadenza dell’agevolazione, cioè entro l’undicesimo dei 12 mesi in cui ne ha fruito.

Documentazione da presentare

DOCUMENTAZIONE OCCORRENTE PER IL BONUS SOCIALE IDRICO

A) FORNITURA INDIVIDUALE

- fotocopia fronte-retro documento identità valido

- fotocopia attestazione ISEE in corso di validità

- fotocopia fronte-retro fattura acqua intestata al richiedente del bonus

- tessera sanitaria

- in caso di delega: delega dell'intestatario con fotocopia del documento del delegante

 

B) FORNITURA CONDOMINIALE

- fotocopia fronte -retro documento identità valido

- fotocopia testazione ISEE in corso di validità

- fotocopia fronte-retro fattura relativa alla fornitura di acqua condominiale

- tessera sanitaria

- in caso di delega: delega dell'intestatario con fotocopia del documento del delegante.

DOCUMENTAZIONE OCCORRENTE BONUS ELETTRICO ECONOMICO - NUOVA ISTANZA

• fotocopia fronte-retro documento di identità valido
• fotocopia attestazione ISEE in corso di validità
• fotocopia fronte-retro fattura energia elettrica dell'abitazione
• tessera sanitaria
• in caso di delega: delega dell'intestatario con fotocopia del documento del delegante.

DOCUMENTAZIONE OCCORRENTE BONUS ELETTRICO FISICO

• fotocopia fronte-retro fattura energia elettrica dell'abitazione
• fotocopia fronte-retro documento di identità del titolare della fornitura domestica
• certificazione ASL (allegato ASL )
• in caso di delega: delega dell'intestatario con fotocopia del documento del delegante
Si precisa che non è previsto il rinnovo annuale

DOCUMENTAZIONE OCCORRENTE BONUS GAS - NUOVA ISTANZA

a) FORNITURA INDIVIDUALE
• fotocopia  fronte-retro documento di identità valido
• fotocopia attestazione ISEE in corso di validità
• fotocopia  fronte retro fattura gas intestata al richiedente del Bonus
• fotocopia fattura energia elettrica dell’abitazione
• tessera sanitaria
• in caso di delega: delega dell'intestatario con fotocopia del documento del delegante.

b) FORNITURA INDIVIDUALE + RISCALDAMENTO CONDOMINIALE
• fotocopia  fronte-retro documento di identità valido
• fotocopia attestazione ISEE in corso di validità
• fotocopia  fronte retro fattura gas intestata al richiedente del Bonus
• fotocopia fattura energia elettrica dell’abitazione
• tessera sanitaria
• fotocopia fronte retro fattura relativa alla fornitura di gas naturale dell’impianto condominiale
• nominativo dell’intestatario dell’impianto condominale
• fotocopia del codice fiscale o Partita IVA dell’intestatario dell’impianto condominiale
• in caso di delega: delega dell'intestatario con fotocopia del documento del delegante.

RINNOVI - DOCUMENTAZIONE OCCORRENTE BONUS ELETTRICO/GAS

Per il rinnovo sono  sufficienti:

  • tessera sanitaria
  • documento di riconoscimento
  • fotocopia attestazione ISEE in corso di validità
  • fatture in originale (luce e/o gas, eventuale riscaldamento condominiale) per verifiche. Non occorrono le fotocopie

in caso di delega: delega dell’intestatario con fotocopia del documento del delegante

Si precisa che, per il bonus elettrico fisico, non è previsto il rinnovo annuale.

Avvertenze

E' stata pubblicata da ARERA in data 18/03/2020 la Deliberazione 76/2020/R/COM che dispone il differimento di alcuni termini correlati alla gestione dei bonus sociali nazionali e la temporanea sospensione dei relativi flussi di comunicazione alla luce delle misure straordinarie adottate a livello nazionale per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus COVID-19.

In particolare, per il periodo che va dal 1 marzo al 30 aprile, alla luce delle misure restrittive disposte dal Governo per il contenimento della pandemia, il provvedimento dispone che a coloro che dovessero rinnovare la domanda di bonus oltre la scadenza originaria prevista dalla regolazione, ma comunque entro i 60 giorni successivi al termine del suddetto periodo di sospensione, sia garantita la continuità dei bonus medesimi, con validità retroattiva a partire dalla data di scadenza originaria e per un periodo di 12 mesi.

Pertanto tutti i cittadini beneficiari di bonus in scadenza al 30 aprile 2020 (che avrebbero dovuto chiedere il rinnovo entro il 31 marzo) o al 31 maggio (che avrebbero dovuto chiedere il rinnovo entro il 30 aprile), potranno richiedere il rinnovo rispettivamente entro il 31 maggio e entro il 30 giugno per vedere garantito l'ulteriore periodo di 12 mesi in continuità con il precedente. Tutto ciò, naturalmente, fatti salvi eventuali ulteriori provvedimenti di prolungamento delle restrizioni conseguenti all'emergenza Covid-19.

Riferimenti e contatti

Ufficio
Sportelli al Cittadino - U.R.P.
Tel
per informazioni 055 055

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *






Servizi