Per manutenzione programmata i servizi "Ambiente e Territorio"  saranno sospesi dalle ore 15:00  alle ore 17:00 di mercoledì 22 agosto 2018.

Ci scusiamo per il disagio.

 

Convenzioni ERP

Convenzioni ERP

Ufficio: Direzione Patrimonio Immobiliare- Ufficio Gestione Patrimonio Edilizia Residenziale Pubblica ( E.R.P.)
Referente: Arch. Raffaella Loja - Geom. Silvia Gigli – Geom. Elisa Sisi
Responsabile: Arch. Giuseppina Fantozzi
Indirizzo: Via dell' Anguillara 21 50122 - Firenze
Tel: 055/2769618 – 055/2769635 – 055/2769655
Fax: 055 2769701
E-mail: gestionepatrimonioerp@comune.fi.it
Orario di apertura: Martedì 08,30-13,00 15,00-17,00 ; Mercoledì 08,30-13,00 ; Giovedì 15,00-17,00 previo appuntamento

Descrizione

Procedimenti connessi alla modifica di convenzioni attuative dei Piani attuativi di Edilizia economica e popolare

Requisiti del richiedente

Proprietari di alloggi e loro pertinenze, in diritto di proprietà ai sensi dell’art. 35 della Legge 865/1971, realizzati in ambito di P.E.E.P - Piano Edilizia Economica Popolare.
L'alloggio è vendibile decorsi 10 o più anni (e quindi anche dopo i 20 anni) a soggetti in possesso dei requisiti per l'assegnazione di alloggi economici e popolari, ossia soggetti aventi i requisiti per l'accesso all'edilizia agevolata.
Il prezzo massimo di vendita è quello risultante dal valore catastale dell'immobile.

Modalità di richiesta

Specifica istanza da parte dei proprietari interessati redatta secondo lo schema tipo denominato “Richiesta modifica convenzione” il file è scaricabile a fondo pagina nella sezione “Moduli”.

La richiesta deve essere corredata anche con il modulo di richiesta millesimali da compilarsi a cura dell'amministratore di condominio,( il file è scaricabile a fondo pagina sempre nella sezione MODULI ), copia documento d'identità  e codice fiscale di tutti i richiedenti/proprietari della pratica.

 Potrà essere inviata:
- per fax al numero 055 – 2769701
- per posta elettronica (firmata e scannerizzata) al seguente indirizzo: direzione.patrimonio@comune.fi.it
- alla casella di posta certificata della direzione: direz.patrimonio@pec.comune.fi.it

Tutti i moduli sono in formato editabile e pertanto compilabili ON-LINE e successivamente presentabili allo sportello in formato cartaceo.

I moduli una volta compilati si possono salvare sul proprio PC.

 

Iter procedura

 Istanza da parte dei proprietari interessati;
• Offerta da parte del Comune di Firenze con le modalità previste per la conclusione della pratica;
• Pagamento dell’importo nei termini indicati e secondo le modalità specificate nell’offerta;
• Determinazione dirigenziale di accertamento dell’importo da parte della Direzione Patrimonio con contestuale autorizzazione alla stipula;
• Redazione da parte dell’ufficio di scheda tecnica ed invio della stessa, unitamente alla documentazione occorrente per la stipula, all’ufficio contratti del Comune di Firenze;
• Stipula del relativo atto con il quale si modifica il precedente, atto che potrà essere rogato da notaio oppure dal Segretario Comunale, con spese a carico dei richiedenti secondo lo schema tipo denominato
"Schema nuova convenzione ERP" scaricabile a fondo pagina nella sezione “Moduli”.

Costi

L’articolo 31 comma 46 della legge 448/98, consente ai Comuni di modificare le convenzioni a suo tempo stipulate con gli assegnatari degli alloggi, con le seguenti modalità:
-pagamento di un corrispettivo calcolato ai sensi del comma 48 del suddetto articolo 31.
Il corrispettivo delle aree cedute in proprietà è determinato dal Comune  conformemente alla delibera G.M. n° 537/2011 su parere del proprio ufficio tecnico, in misura pari al 60 per cento di quello determinato ai sensi dell’art. 37, commi 1 del D.P.R. 08/06/2001 n°327 e ss.mm.

Avvertenze

A seguito della  modifica della convenzione decadono tutti i vincoli presenti nell’originaria convenzione ad eccezione di quelli relativi al prezzo massimo per la cessione ed al canone massimo per l’affitto dell’alloggio, che vengono stabiliti secondo i dettami dell'art. 3 della delibera G.M. 1021/812 dell'8/9/2000, modificata con delibera G.M. 153/216 del 31/03/09.
Il vincolo del prezzo massimo, aderendo all'offerta di modifica della convenzione decadrà automaticamente nel caso siano trascorsi 30 anni dalla stipula dell’originaria convenzione tra il Comune e la società cooperativa.

Normativa di riferimento

-  art. 31, commi 46 e 48 della Legge 23 dicembre 1998 n°448;
-  provvedimento deliberativo della Giunta Municipale del Comune di Firenze n°537/2011;

Ultimo aggiornamento: Giovedì, 12 Gennaio 2017

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *