DIVORZIO - Separazioni e Divorzi dinanzi a Ufficiale di Stato Civile

DIVORZIO - Separazioni e Divorzi dinanzi a Ufficiale di Stato Civile

Ufficio: U.O.C. Matrimoni, Unioni Civili e Divorzi
Referente: Valeria Gandolfo
Responsabile: Resp. P.O. Valeria Gandolfo
Indirizzo: Palazzo Vecchio
Tel: per informazioni 055-055
E-mail: matrimoni@pec.comune.fi.it
Orario di apertura: Orari di apertura vedere sezione "Modalità di richiesta"

Descrizione

L’art. 12 del Decreto Legge 12 Settembre 2014, n. 132, convertito in Legge 10 Novembre 2014, n. 162, prevede, a decorrere dall’11/12/2014, la possibilità per i coniugi di comparire direttamente dinanzi all’Ufficiale dello Stato Civile del Comune per concludere un accordo di separazione, di divorzio o di modifica delle precedenti condizioni di separazione o di divorzio. L'assistenza di un avvocato è facoltativa. Al fine di promuovere una maggiore riflessione sulle decisioni in questione, è stato previsto un doppio passaggio dinanzi all'Ufficiale di Stato Civile a distanza di non meno di 30 giorni.

Requisiti del richiedente

I coniugi possono concludere l'accordo dinanzi all'Ufficiale di Stato Civile solo in assenza di figli minori o portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti, a condizione che l'accordo non contenga patti di trasferimento patrimoniale; saranno considerati unicamente i figli comuni dei coniugi richiedenti.


Inoltre,
l'accordo non può contenere patti di trasferimento patrimoniale, ma può contenere un obbligo di pagamento di una somma di denaro a titolo di assegno periodico sia in caso di separazione consensuale sia in caso di divorzio.
 
In seguito all'entrata in vigore della legge 6 maggio 2015 n. 55, dal 26 maggio 2015, i termini di separazione per pervenire al divorzio saranno ridotti a sei mesi (6 mesi) nel caso di separazione consensuale, a dodici mesi (12 mesi) nel caso di separazione giudiziale.

Modifiche delle condizioni di separazione o divorzio
 
I coniugi, sempre a condizione che non vi siano figli minori o figli maggiorenni portatori di handicap grave o economicamente non autosufficienti, possono dichiarare congiuntamente innanzi all'Ufficiale di Stato Civile di voler modificare le condizioni di separazione o di divorzio già stabilite limitatamente a::
- attribuzione assegno periodico
- la sua revoca
- la sua revisione quantitativa.
 
NON potrà costituire oggetto dell'accordo innanzi all'Ufficiale dello Stato Civile:
- la previsione della corresponsione in un'unica soluzione dell'assegno di divorzio (la cosiddetta liquidazione una tantum)
- la regolamentazione dell'uso della casa coniugale.

La richiesta può essere presentata o nel Comune di residenza di uno dei due coniugi o nel Comune in cui è stato iscritto o trascritto l'atto di matrimonio.

Modalità di richiesta

I coniugi che intendono procedere alla separazione personale consensuale, allo scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio e modifica delle condizioni di separazione o di divorzio, dinanzi all'Ufficiale di Stato Civile devono presentarsi, previo appuntamento (da prendere di persona presso l'Ufficio Matrimoni, Palazzo Vecchio muniti del proprio documento di identità in corso di validità oppure telefonando a: 055 - 276 8575 .

Competente a ricevere l’accordo è il Comune di:
•    iscrizione dell’atto di matrimonio (e cioè il Comune dove è stato celebrato il matrimonio)
oppure
•    trascrizione dell’atto di matrimonio celebrato con rito concordatario/religioso o celebrato all’estero
oppure
•    residenza di uno dei coniugi.

Orari:

Gli interessati dovranno prenotare un appuntamento telefonando ai numeri 055/2768575 martedì 15.00 - 17.00 e giovedì 11.00 - 13.00

oppure recandosi di persona presso l'Ufficio in Palazzo Vecchio nei seguenti orari:
 

Lunedì mattina dalle 8.30 alle 13.00

Martedì mattina dalle 8.30 alle 13.00

Giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 17.00

 

Iter procedura

L'Ufficiale di Stato Civile, ricevute le dichiarazioni dei due coniugi, li invita a comparire di fronte a sé, NON PRIMA di 30 giorni dalla data di ricezione della documentazione, per la cosiddetta conferma dell'accordo.



 

Costi

All’atto dell’accordo dovrà essere corrisposto al Comune di Firenze il diritto fisso pari a € 16,00.

COME PAGARE:

- con carta di credito attraverso il nostro link PAGAMENTI ONLINE; - con bonifico bancario intestato al Comune di Firenze Direzione Servizi Demografici - indicare nella causale i nominativi di entrambi i coniugi o ex coniugi

IBAN = IT20X0616002832000000161C01

- chi effettua il pagamento dall'estero deve indicare anche il seguente codice SWIFT:CRFIIT3F

c/c postale 159509 intestato al Comune di Firenze Direzione Servizi Demografici

PRESENTARE COPIA DELLA RICEVUTA BANCARIA O POSTALE il giorno dell'accordo.

Tempi

Tempi medi

Per gli adempimenti successivi, 120 giorni dalla data di conferma dell’accordo.

Normativa di riferimento

Decreto Legge 12 Settembre 2014, n. 132, convertito in  Legge 10 Novembre 2014, n. 162

Reclami ricorsi opposizioni

Per sporgere un reclamo o per effettuare una segnalazione scrivere a:

reclami.anagrafestatocivile@comune.fi.it

Ultimo aggiornamento: Lunedì, 12 Novembre 2018

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *