Il giorno sabato 22 Giugno dalle ore 15:00 fino alle ore 18:00, per intervento tecnico di manutenzione programmata, i servizi anagrafici del Comune non saranno disponibili.

Ci scusiamo per il disagio.

Il Giardino dei Giusti

Requisiti del richiedente

     

Informazioni

Il Giardino dei Giusti è nato a Gerusalemme all' inizio degli anni '60, presso il Museo di Yad vashem, per ricordare quei non ebrei che durante la Shoah si sono esposti e adoprati per salvare degli ebrei.L' idea di diffondere luoghi di onore e di memoria è di Gabriele Nissim, presidente del Comitato per la Foresta dei Giusti, che ha proposto di istituire i Giardini dei Giusti in ogni parte del mondo, per ricordare le persone comuni che hanno cercato di salvare altri esseri umani dalle persecuzioni, che si sono opposti ai genocidi o alla cancellazione della loro memoria e verità.Questo angolo di Firenze è uno dei luoghi magici ed affascinanti della città, un' area verde romantica che svela scorci inediti del panorama urbano, realizzata all' interno degli Orti del Parnaso, sopra il Giardino dell' Orticultura e il Tepidario del Roster, luoghi ricchi di bellezza, arte e storia, ideali per sostare e riflettere su chi ha saputo, con gesti nobili, rendere più giusta la vita dell' uomo sulla terra.

Il giardino è fisicamente suddiviso in due aree diversamente fruibili. Nella parte superiore, accessibile direttamente dagli Orti del Parnaso, è stato messo a dimora un esemplare di Carrubo di circa 60 anni. Il carrubo è l' albero simbolo del Giardino dei Giusti di Gerusalemme. Questo esemplare è stato dedicato alla memoria di Chico Mendes, sindacalista brasiliano ucciso nel 1988 per la sua azione di difesa degli indios dell' Amazzonia, in sostituzione di una targa in ricordo collocata qui una decina di anni fa e andata successivamente perduta.

Nella stessa area è stato inoltre messo a dimora un esemplare di Lagerstroemia di circa 40 anni, proveniente dal Centro Florovivaistico del Comune di Firenze, in memoria di Gino Bartali, campione fiorentino di ciclismo, che durante l' occupazione nazista si adoprò coraggiosamente per aiutare gli ebrei perseguitati. Altre piante tipiche del paesaggio toscano, arboree e no, completano il quadro composito della sistemazione a verde: Gelso Pendulo, Cipresso, Alloro, Giaggiolo, Rose, Lentaggine, Crespino rosso.

 

 

Riferimenti e contatti

Ufficio
Servizio Parchi, Giardini ed aree verdi
Indirizzo
Via Benedetto Fortini 37
E-mail
direz.ambiente@comune.fi.it

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *






Servizi