MATRIMONIO - Celebrazione matrimonio stranieri non residenti

MATRIMONIO - Celebrazione matrimonio stranieri non residenti

Ufficio: U.O.C. Matrimoni, Unioni Civili e Divorzi
Referente: Resp. Proced.: Marianna Fabrizio
Responsabile: Resp. P.O.: Valeria Gandolfo
Indirizzo: Palazzo Vecchio - Piazza della Signoria
Tel: + 39 055 2768370 - 2768211
Fax: +39 055 2616715
E-mail: matrimoni@pec.comune.fi.it
Orario di apertura: Lunedì, Martedì e Venerdì dalle ore 8.30 alle ore 13.00; Giovedì dalle ore 14.30 alle ore 17.00

Requisiti del richiedente

Cittadino straniero non residente nè domiciliato in Italia.

N.B.
In base alla Delilberazione n. 373, approvata in Giunta in data 25/11/2014 il sabato saranno celebrati matrimoni solo di cittadini residenti a Firenze o iscritti in A.I.R.E. presso il Comune di Firenze.

Modalità di richiesta

La disponibilità della data per la celebrazione del matrimonio e della dichiarazione deve essere richiesta presentandosi personalmente o a mezzo telefono. La prenotazione non può essere effettuata prima di 6 mesi dalla data di celebrazione del matrimonio.

Invio a mezzo fax o per e-mail della NOTA INFORMATIVA allegata.

I matrimoni vengono celebrati nei seguenti luoghi:

PALAZZO VECCHIO:

Sala Rossa - Sala di Lorenzo - Salone de' Cinquecento

COMPLESSO GIARDINO DELLE ROSE  -  Viale G. Poggi, n. 2

MUSEO COMUNALE BARDINI  - Via dei Renai, n. 37

VILLA VOGEL - (sede Consiglio Circoscrizionale n. 4) - Via delle Torri, n. 23

 

 

 

Per il calendario e le tariffe vedi allegati

Documentazione da presentare

1. NULLA OSTA rilasciato dall’Autorità Consolare in Italia.

- Per  i cittadini di Austria, Germania, Rep. Moldova e Svizzera, è necessario il CERTIFICATO DI CAPACITÀ MATRIMONIALE, rilasciato dall’Ufficio di Stato Civile del proprio Paese.

- Per i cittadini del Lussemburgo, Olanda, Portogallo, Spagna e Turchia è necessario il CERTIFICATO DI CAPACITÀ MATRIMONIALE (informarsi, presso il rispettivo Consolato, sull'autorità competente al rilascio)

- Per i cittadini della  Norvegia  è necessario produrre nulla-osta rilasciato dal Comune di residenza in Norvegia, legalizzato con apostille (Conv. dell'Aja) se tradotto  in Norvegia, la firma del traduttore deve essere legalizzata con apostille  prevista dalla conv. Aia.

- Per i cittadini della Polonia è necessario il nulla-osta rilasciato dal Comune di residenza in Polonia esente da legalizzazione. Se tradotto in Polonia la firma del traduttore deve essere legalizzata con Apostille (Conv. Aja).

- Per i cittadini della Svezia che sono ivi residenti il nulla-osta è rilasciato dal Comune di residenza, legalizzato con apostille (Conv. dell'Aja) se tradotto in Svezia la firma del traduttore deve essere legalizzata  con Apostille (Conv. Aja).

Se la normativa dello Stato estero lo permette, il nulla-osta può essere rilasciato da un'Autorità competente nello Stato di appartenenza (accertarsi della competenza contattando il Consolato o l'Ambasciata in Italia). I documenti rilasciati all'estero devono essere tradotti in lingua italiana e legalizzati dall'Autorità italiana nello stesso Stato (Consolato o Ambasciata) o con Apostille (Conv. AJa).

La firma del Console o dell’Ambasciatore dovrà essere legalizzata dalla competente Prefettura (per Firenze: via Giacomini , 8 - dalle 9.00 alle 11.00 – 055/27831, escluso sabato, il giovedi anche dalle 14.00 alle 16.00; munirsi di marca da bollo da € 16,00). Sono esenti da tale legalizzazione i seguenti Paesi: Austria, Belgio, Bosnia Erzegovina, Estonia, Cipro, Croazia, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Liechtenstein , Lussemburgo, Macedonia, Montenegro, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica Moldova, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Turchia.

Nel documento deve risultare che non esistono impedimenti al matrimonio secondo le leggi del Paese di appartenenza e devono essere chiaramente indicati: nome, cognome, data e luogo di nascita, cittadinanza, residenza, stato civile e generalità dei genitori (se non sono indicate necessita atto di nascita legalizzato e tradotto o estratto di nascita su modello plurilingue) . Per la donna divorziata, vedova o matrimonio nullo occorre la data di scioglimento del matrimonio.

2. Per la donna divorziata, con matrimonio nullo o vedova da meno di 300 giorni: AUTORIZZAZIONE DEL TRIBUNALE (Tribunale di Firenze – Viale Guidoni, n. 61) con certificazione della Corte d'Appello di Firenze - Viale Guidoni, n. 61.

3. Per il minorenne da 16 a 18 anni provvedimento del Tribunale dei Minorenni (Via della Scala n. 81) di ammissione al matrimonio con certificazione della Corte d'Appello di Firenze - Viale Guidoni, n. 61.

I suddetti documenti dovranno essere presentati all'Ufficio Matrimoni almeno 4 giorni prima del giorno prescelto per il matrimonio, precedentemente prenotato. Si possono anticipare in visione i documenti via fax o e-mail, con allegata la fotocopia del documento di identità.

Iter procedura

 

E' prevista DICHIARAZIONE dalla quale risulti l’inesistenza degli impedimenti di cui agli art. 85, 86, 87 n. 1-2-4, 88 e 89 del Codice Civile italiano. Tale dichiarazione si effettua presso questo Ufficio senza testimoni, con interprete se necessario, almeno 2 giorni prima del matrimonio, previo appuntamento (tutti devono essere in possesso di documento d’identità valido).

Non vengono effettuate le pubblicazioni a norma del'art. 116 del C.C.-

Al momento della celebrazione del matrimonio devono essere presenti 2 testimoni (1 per ogni sposo) muniti di documento d’identità valido .

Se gli sposi non conoscono la lingua italiana dovranno essere assistiti da un interprete (munito di documento d’identità valido), il quale dovrà intervenire sia alla dichiarazione che al matrimonio.

Si precisa che l’Ufficio non fornisce l’interprete

 La competenza dell'atto finale spetta all'Ufficiale di Stato Civile.

Costi

Il diritto fisso potrà essere pagato:

- con carta di credito attraverso il nostro link PAGAMENTI ONLINE - vedi sotto;

- con bonifico bancario intestato al Comune di Firenze Direzione Servizi Demografici - indicare nella causale i nominativi degli sposi e la data del matrimonio.
IBAN = IT20X0616002832000000161C01

- chi effettua il pagamento dall'estero deve indicare anche il seguente codice: SWIFT:CRFIIT3F

- c/c postale 159509 intestato al Comune di Firenze Direzione Servizi Demografici

INVIARE COPIA DELLA RICEVUTA BANCARIA O POSTALE TRAMITE FAX 055 2616715 O PER E-MAIL: matrimoni@pec.comune.fi.it UNA SETTIMANA PRIMA DEL MATRIMONIO

In caso di mancato matrimonio non è  previsto il rimborso delle somme già versate. 

Tempi

Termine di conclusione:
Il procedimento si conclude entro 10 giorni.

Tempi medi:
8 giorni.

Informazioni

Reclami: tel. 3287604533 da lunedi a venerdi dalle ore 8,30 alle ore 13,00; e-mail: reclami.anagrafestatocivile@comune.fi.it

Avvertenze

AVVERTENZE PER LA COMPILAZIONE DEI MODULI:

a) i moduli sono predisposti per la compilazione on line ma non per la firma digitale;
b) la firma deve essere apposta in forma "autografa" sul modulo compilato e stampato;
c) per la trasmissione telematica digitalizzare il modulo compilato e firmato e inviarlo insieme alla copia di un documento di identità valido;
d) i dati obbligatori sono segnalati da campi con cornice rossa.

Ultimo aggiornamento: Martedì, 08 Agosto 2017

FEEDBACK



Aiutaci a migliorare!

La tua opinione è molto importante! Se vuoi puoi lasciare un commento alla scheda che stai consultando per aiutarci a migliorare il contenuto delle informazioni. Clicca sul pulsante "Lascia feedback" sotto questo messaggio. Grazie!

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *