Canone Concessione Mercati (CCM)

Descrizione

Ai sensi dell'art.1 comma 837 e ss. della Legge n.160 del 27 dicembre 2019 l'Amministrazione Comunale di Firenze ha istituito con regolamento approvato con Delibera del Consiglio Comunale n. 5 del 15/02/2021 il Canone Concessione Mercati (CCM) in sostituzione, a decorrere dall'1/1/2021, del Canone Occupazione spazi ed Aree Pubbliche (COSAP).

Modalità di richiesta

Autorizzazioni - Rilascio, Cancellazioni, Volturazioni, Variazioni

L'ufficio Canoni si occupa esclusivamente dei pagamenti del Canone e relative sanzioni. Per richieste informazioni relative a modalità e tempi per richiedere o ritirare le concessioni o autorizzazioni ad occupare il suolo pubblico ci si deve rivolgere agli altri uffici comunali preposti a seconda della tipologia di occupazione e cioè: Direzione Sviluppo Economico oppure Direzione Mobilità.

Requisiti del richiedente

SOGGETTI OBBLIGATI AL PAGAMENTO DEL CANONE

Il titolare dell’atto di concessione di suolo pubblico o, in mancanza, l’occupante di fatto, sono tenuti al versamento del Canone in proporzione alla superficie risultante dall’atto autorizzatorio o, in mancanza, alla superficie effettivamente occupata.

Gli operatori c.d. “spuntisti” che occupano posteggi regolarmente istituiti nell’ambito delle aree mercatali comunque denominate, oppure in postazioni isolate, nei casi in cui tali posteggi risultino liberi perché non ancora assegnati oppure a causa dell’assenza del concessionario, sono tenuti al pagamento del Canone. (art. 3 Regolamento C.C.M)

OGGETTO DEL CANONE

Il Canone è dovuto per le occupazioni anche abusive di posteggi isolati, aree mercatali ubicate in strutture anche attrezzate e raggruppamenti mercatali comunque denominati dal vigente Codice del Commercio della Regione Toscana e dal vigente Regolamento per l’Esercizio del Commercio sulle Aree Pubbliche del Comune di Firenze, che insistono su aree appartenenti al demanio o al patrimonio indisponibile del Comune di Firenze, o su aree o strade private soggette a servitù di pubblico passaggio (art. 2 Regolamento C.C.M)

DISTINZIONE DELLE OCCUPAZIONI E DURATA

Sono permanenti, soggette quindi al Canone permanente, le occupazioni di suolo pubblico di carattere stabile con presenza o meno di impianti, manufatti o comunque di un’opera visibile, e che si protraggono ininterrottamente per una o più annualità solari.

Sono temporanee, soggette quindi al Canone temporaneo, le occupazioni di suolo pubblico che si protraggono per un periodo di tempo inferiore all’annualità solare.

Le occupazioni abusive sono considerate permanenti quando sono realizzate con impianti o manufatti di carattere stabile, altrimenti sono considerate temporanee. Le occupazioni abusive temporanee si presumono effettuate dal trentesimo giorno antecedente la data del verbale di accertamento redatto dal competente pubblico ufficiale.

Iter procedura

L’art.5 del Regolamento C.C.M. indica il procedimento per il rilascio, il rinnovo e la revoca degli atti di concessione o autorizzazione per occupazioni di suolo pubblico relativi a posteggi isolati e non, oppure a mercati anche attrezzati.

Costi

DETERMINAZIONE DEL CANONE

Per le occupazioni permanenti l'ammontare del Canone, dovuto per l'intero anno solare indipendentemente dall'inizio dell'occupazione nel corso dell'anno, è determinato moltiplicando la tariffa standard x il coefficiente moltiplicatore x la misura dell'occupazione. espressa in metri quadrati (art.11 Reg. CCM)

Per le occupazioni temporanee l'ammontare del Canone è determinato moltiplicando la tariffa standard giornaliera x il coefficiente moltiplicatore x la misura dell'occupazione espressa in metri quadrati x il numero dei giorni dell'occupazione. (art.12 Reg. CCM)

Le categorie via, le tariffe ed i coefficienti moltiplicatori per le diverse tipologie di occupazioni sono state approvate con Delibera Giunta Comunale n.58 del 02/03/2021.

ESCLUSIONI DAL CANONE

L'elenco completo delle esclusioni è stabilito dall'art.7 del Regolamento CCM.

AGEVOLAZIONI

L'elenco completo delle agevolazioni è stabilito dall'art.8 del Regolamento CCM.

Modalità di fruizione

Per le nuove occupazioni sia permanenti che temporanee, il pagamento del Canone dovuto per l'intero anno solare deve essere effettuato entro 30 giorni dal rilascio dell'atto di concessione e comunque non oltre il 31 dicembre dell'anno di rilascio. Per le occupazioni permanenti la cui concessione sia stata rilasciata nel corso dell'anno, se l’importo del Canone è superiore ad euro 258,23, il titolare può avvalersi del pagamento rateizzato senza applicazione di interessi; in tal caso la prima rata deve essere corrisposta entro 30 giorni dal rilascio della concessione e le rate successive dovranno essere corrisposte alle scadenze del 31 maggio, 31 luglio e 31 ottobre se successive alla data di inizio dell’occupazione; comunque l’intero importo dovuto deve essere corrisposto entro l’ anno di rilascio del titolo.

Il Canone dovuto per annualità successive a quella del rilascio della concessione, sia nel caso di occupazioni permanenti che temporanee, deve essere corrisposto per intero entro il 31 maggio.

Se l’importo del Canone è superiore ad euro 258,23, il titolare può avvalersi del pagamento rateizzato senza applicazione di interessi; in tal caso il pagamento è frazionato in tre rate aventi scadenza 31 maggio, 31 luglio e 31 ottobre dell’anno di riferimento.

Il versamento del Canone deve avvenire (art.13 Regolamento CCM):

- versamento presso gli sportelli postali, le tabaccherie, le ricevitorie ed i supermercati abilitati al PagoPA utilizzando il modello di pagamento rilasciato o spedito dall’Ufficio Canoni;

- accedendo al sito PagoPA, tramite link dal menu a destra sotto la voce "link esterni", e pagando online sul servizio di Pagamento Avviso Predeterminato. In tal caso l’interessato dovrà solo inserire il proprio Codice Fiscale e l’Identificativo Univoco di Versamento che equivale al Codice Avviso, che si trova sul modello PagoPA, e potrà poi procedere con il pagamento con la classica modalità di PagoPA, ossia: scegliendo il metodo di pagamento (es. con carta di credito o bonifico conto corrente se la propria banca è abilitata al sistema PagoPA), e semplicemente fornendo la propria mail oppure cliccando su Entra con SPID;

- Bonifico Bancario

CODICE IBAN per CCM ordinario: IT13Y0760102800001054244569

CODICE IBAN per COSAP Violazioni (diffide ed ingiunzioni): IT05A0760102800001033219310

Con Delibera C.C. nr. 17 del 26/04/2021

Per la sola annualità 2021 sono stabilite le seguenti scadenze di versamento del Canone Concessione Mercati

  • 30 Settembre 2021 intero importo o 1a rata;
  • 31 Ottobre 2021      2a rata;
  • 30 novembre 2021  3a rata.

Informazioni

Le tariffe attualmente in vigore, cliccare sul collegamento sulla destra (nella sezione "Allegati").

PENALITA' (Art. 14 del Regolamento Comunale CCM)

Per l'omesso o parziale versamento del Canone si applica una penalità pari al 30% del Canone dovuto o del restante Canone dovuto.

Per il tardivo versamento si applicano le penalità:

  • versamento effettuato entro 15 giorni dal termine stabilito: penalità del 4%;
  • versamento effettuato dopo 15 giorni e entro 30 giorni dal termine stabilito: penalità del 10%;
  • versamento effettuato dopo 30 giorni dal termine stabilito: penalità del 20%.

In caso di omesso, parziale o tardivo versamento sono applicate le percentuali vigenti al momento della emissione dell'atto di contestazione della penalità.

La Penalità è una maggiorazione e non è una sanzione amministrativa ed è quindi trasmissibile agli eventuali eredi.

Sanzione Amministrativa Pecuniaria ed Indennità(Art. 16 del Regolamento Comunale CCM)

Per le occupazioni abusive sia permanenti che temporanee, si applica una sanzione amministrativa pecuniaria di importo pari al 200% dell'indennità pari al Canone corrispondente dovuto maggiorato del 25%, ferme restando quelle già stabilite dall'art. 20 comma 4 e 5 del decreto legislativo n. 285 del 30.04.1992 .

Sull'ammontare dell’indennità saranno applicati gli interessi legali da computarsi a giorno a partire da: per le occupazioni abusive permanenti dal giorno dell'accertamento dell'illecito; per le occupazioni abusive temporanee dal giorno dal quale si presumono effettuate dal 30° giorno antecedente la data del verbale di accertamento redatto dal competente pubblico ufficiale.

Ai fini della determinazione dell'indennità per le occupazioni abusive si tiene conto dell'eventuale superficie arrotondata già assoggettata al Canone.

Non si procederà ad irrogare la sanzione amministrativa nell’eventualità che siano comminate le sanzioni previste per l’esercizio dell’attività commerciale su area pubblica in assenza del prescritto titolo concessorio come stabilito dall’art. 29 c.1 del D. Lgs. 114/1998 e dalle successive leggi della Regione Toscana in materia di commercio su area pubblica.

DEFINIZIONE AGEVOLATA DELLA PENALE (Art.15 del Regolamento Comunale CCM)

La penalità per omesso o parziale o tardivo versamento del Canone può essere ridotta come segue:

  • al 2% (comprensivo di interessi) nei casi di omesso, parziale, tardivo versamento del Canone o di una parte di esso, se il versamento viene eseguito entro 30 giorni dalla data di scadenza prevista;
  • al 4% (comprensivo di interessi) nei casi di omesso, parziale, tardivo versamento del Canone o di una parte di esso, se il versamento viene eseguito oltre 30 giorni e comunque non oltre un anno dalla data di scadenza.

Non ci si potrà tuttavia avvalere della definizione agevolata della penalità nel caso che quest’ultima sia già stata contestata oppure siano iniziati accessi, ispezioni o verifiche ovvero altre attività amministrative di accertamento espletate dagli agenti preposti al controllo o da parte della Direzione Risorse Finanziarie, delle quali il soggetto tenuto al pagamento abbia avuto formale conoscenza.

Normativa di riferimento

- L.160/2019 ART. 1 COMMA 837 E SS.;

- Regolamento Comunale CCM approvato con Delibera C.C. n.5/2021

Riferimenti e contatti

Ufficio
Direzione Risorse Finanziarie - Servizio Entrate
Referente
P.O. GESTIONE CANONI - Responsabile: Dr. Delli Paoli Salvatore
Indirizzo
Via del Parione, 7 - 50123 Firenze
Tel
055 2769515 per informazioni con orari lunedì, martedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 13 ed il giovedì dalle ore 15 alle ore 17
E-mail
canoni.cosap@comune.fi.it

FEEDBACK

La tua opinione è importante

Se vuoi puoi lasciare un commento o un suggerimento per migliorare la scheda che stai consultando. Se invece vuoi fare una segnalazione o un reclamo puoi consultare la sezione "riferimenti e contatti" della scheda stessa e rivolgerti direttamente all'ufficio competente

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *






Servizi