Incentivi economici individuali per il sostegno al Diritto allo Studio - Pacchetto Scuola

Per fruire del servizio - i servizi on-line collegati

Domanda Contributo Pacchetto Scuola

Descrizione

L’incentivo economico individuale “Pacchetto Scuola” viene erogato agli/alle allievi/e delle scuole secondarie di primo e secondo grado o a percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) presso una scuola secondaria di secondo grado o una agenzia formativa accreditata ed e' finalizzato a sostenere le spese necessarie per la frequenza scolastica (acquisito libri di testo, altro materiale didattico e servizi scolastici) di studenti/studentesse appartenenti a nuclei familiari in condizioni socio-economiche più difficili, al fine di promuoverne l’accesso e il completamento degli studi sino al termine delle scuole secondarie di secondo grado.

Modalità di richiesta

La richiesta dovrà essere presentata esclusivamente online tramite il servizio on-line autenticato disponibile nella rete civica del Comune di Firenze (procedura attiva dalle ore 10:00 del 22 agosto 2022 alle ore 13:00 del 21 settembre 2022).
La data d'invio della domanda non è criterio per la determinazione della graduatoria.

Requisiti del richiedente

La domanda può essere presentata da studenti e studentesse in possesso dei seguenti requisiti alla data della presentazione della domanda:

  1.  iscrizione per l’anno scolastico 2022/2023 a scuole secondarie di primo e secondo grado (medie e superiori) statali e paritarie e degli Enti Locali o a percorsi di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) presso una scuola secondaria di secondo grado o una agenzia formativa accreditata localizzata all’interno del territorio regionale o in altra regione contermine (in quest’ultimo caso solo per pendolari che rientrano quotidianamente alla propria residenza in Toscana);
  2.  residenza nel Comune di Firenze (pertanto la domanda per ottenere il contributo dovrà essere presentata al Comune dove l’alunno/a risiede e non dove è situata la scuola);
  3.  età anagrafica dello/a studente/essa non superiore ad anni 20 (da intendersi sino al compimento del 21esimo anno di età, ovvero 20 anni e 364 giorni) alla data di scadenza del bando (n.b.: il requisito relativo all’età non si applica ai soggetti con disabilità, con handicap riconosciuto ai sensi dell’art. 3 comma 3 della legge 5 febbraio 1992 n. 104 o con invalidità non inferiore al 66%);
  4.  indicatore della situazione economica equivalente (ISEE) in corso di validità e calcolato secondo le modalità di cui alla normativa vigente, non superiore a Euro 15.748,78 (nel caso di ISEE corrente la data di scadenza deve essere successiva alla data di scadenza del bando).

Gli studenti e le studentesse residenti nel Comune di Firenze e frequentanti scuole o percorsi IeFP localizzati in altra regione contermine possono richiedere il beneficio al Comune di Firenze, salvo che la regione in questione non applichi il principio di frequenza; in ogni caso il contributo delle due regioni non può essere cumulato.
I requisiti di accesso al beneficio devono essere posseduti, pena esclusione, alla data di presentazione della domanda e mantenuti fino alla scadenza del Bando, ovvero entro il 21 settembre 2022.

Iter procedura

PRESENTAZIONE DOMANDE: scaduto.
Le domande potevano essere presentate dalle ore 10:00 del 22 agosto 2022 alle ore 13 del 21 settembre 2022 esclusivamente tramite il servizio online disponibile sul Portale del Comune di Firenze.
In caso di attestazione ISEE con annotazioni per omissioni o difformità, la domanda di ammissione al bando potrà essere accettata solo se entro il termine di scadenza di presentazione della domanda il/la richiedente ha proceduto secondo quanto previsto dall’art. 11 comma 5 del D.P.C.M. 159/2013 e ss.mm..
Nel caso in cui il/la richiedente, in assenza di un’attestazione ISEE, si sia avvalso/a, data l’imminente scadenza dei termini di presentazione della domanda di ammissione al bando, della facoltà di presentare la domanda indicando solo i riferimenti di presentazione della Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), si impegnerà a verificare tempestivamente l’assenza di omissioni o difformità sull’attestazione ISEE e, se presenti, a provvedere a sanare la condizione entro 15 giorni dalla data della prima attestazione difforme prodotta sulla base della DSU indicata in domanda, secondo quanto previsto dall’art. 11 comma 5 del D.P.C.M. 159/2013 e ss.mm..
Nel caso in cui la richiesta per l'accesso ai benefici sia presentata a mezzo Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU), l’Ufficio Diritto allo Studio del Comune di Firenze assicura che l'istanza sia perfezionata con l'acquisizione della relativa attestazione ISEE prima dell'inserimento della graduatoria degli /delle idonei/e nell'applicativo web regionale.


CONTROLLO DICHIARAZIONI DOMANDE: in corso.
Sono in corso in controlli sulle dichiarazioni sostitutive presenti nella domanda relative allo/a studente/essa:

  • generalità
  • data di nascita
  • codice fiscale
  • residenza nel Comune di Firenze alla data della domanda e al 21.09.2022
  • iscrizione alla scuola/percorso IeFP dichiarata/o dalla data della domanda al 21.09.2022
  • protocollo attestazione ISEE, data DSU e valore indicati
  • verifica che l'attestazione ISEE indicati coincidano con quelli presenti sia alla data della domanda che al 21.09.2022

 

PUBBLICAZIONE DELLA GRADUATORIA PROVVISORIA DEGLI/DELLE IDONEI/IDONEE
La graduatoria provvisoria degli/delle idonei/e al bando, in quanto in possesso dei requisiti previsti dallo stesso, composta secondo i criteri di cui ai precedenti articoli 3 e 4, sarà pubblicata mediante affissione all'Albo Pretorio del Comune di Firenze entro il 26 ottobre 2022 e sul sito istituzionale del Comune stesso, nel portale tematico “Educazione”.
Tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti.
I/Le dichiaranti che hanno presentato domanda di partecipazione al bando possono inoltrare ricorso avverso tale graduatoria entro i 15 giorni successivi dalla sua pubblicazione, ovvero entro il 10 novembre 2022. Il ricorso dovrà essere indirizzato al Comune di Firenze - Direzione Istruzione – Servizio Supporto alle Attività Educative e Scolastiche - Ufficio Diritto allo Studio - Via Nicolodi, 2 – PEC: direzione.istruzione@pec.comune.fi.it.

 

PUBBLICAZIONE DELLA GRADUATORIA DEFINITIVA DEGLI/DELLE IDONEI/IDONEE

La graduatoria definitiva degli/delle idonei/e sarà approvata e pubblicata entro il 15 novembre 2022 con le medesime modalità.
La graduatoria unica sarà stilata in ordine di ISEE crescente, fino e non oltre il valore massimo di Euro 15.748,78 senza distinzione di ordine e grado di scuola.
In caso di parità, si terrà conto dei seguenti criteri:
    • precedenza a situazioni di disabilità / invalidità;
    • maggiore età;
    • sorteggio.
Tale pubblicazione ha valore di notifica a tutti gli effetti.



PUBBLICAZIONE DELLA GRADUATORIA DEFINITIVA DEI/DELLE BENEFICIARI/IE
A seguito dell'assegnazione effettiva delle risorse al Comune, verrà approvata la graduatoria definitiva dei/delle beneficiari/ie, che sarà pubblicata nelle forme suddette.
Si evidenzia che l’importo minimo assegnabile è di Euro 200,0 (non frazionabile) e che se i fondi assegnati non fossero sufficienti, la graduatoria dei/delle beneficiari/ie potrebbe non corrispondere a quella degli/delle idonei/e.

 

LIQUIDAZIONE DEL CONTRIBUTO
Il pagamento del contributo potrà essere disposto solo a seguito dell’introito da parte dell’Amministrazione Comunale delle relative risorse regionali e/o statali, al momento previsto per la fine del mese di dicembre 2022.

Nel caso di posizioni sottoposte a controllo a campione, le spettanze verranno liquidate solo al termine delle attività di controllo.

L’Amministrazione Comunale, in sede di pagamento dei contributi assegnati, si riserva di effettuare il recupero di eventuali somme dovute dallo stesso soggetto richiedente per il medesimo beneficiario al Comune per mancato pagamento dei servizi scolastici.

Il pagamento del contributo sarà accreditato sull'IBAN indicato nella domanda. In caso di impossibilità ad accreditare detto importo per problemi con le coordinate bancarie indicate verrà disposta d'ufficio la riscossione presso la Tesoreria Comunale: in questo caso verrà comunicato alla casella di posta elettronica indicata in domanda del/della beneficiario/a il riferimento del numero di mandato. Il termine ultimo di riscossione del contributo da parte del beneficiario è di 90 giorni a far data dalla comunicazione, oltre tale data decade il diritto alla riscossione.

Modalità di fruizione

L’importo del “Pacchetto Scuola” è unico per ogni ordine di scuola (secondaria di primo grado, secondaria di secondo grado, percorsi IeFP) e classe di corso, secondo quando riportato nella tabella regionale presente nell’allegato alla Delibera della Giunta Regionale n. 753 del 27 giugno 2022, ovvero:

  • importo standard - Euro 300,00 (trecento/00);
  • importo minimo – Euro 200,00 (duecento/00).

Il beneficio può essere utilizzato per:

  • acquisto libri di testo;
  • acquisto altro materiale didattico;
  • servizi scolastici.

Il/La beneficiario/a non è tenuto a produrre documentazione di spesa, ma a conservarla per esibirla in caso di eventuali controlli effettuati ex-post.

Informazioni

Pacchetto Scuola A.S. 2022-2023
Informazioni e comunicazioni relative al bando sono reperibili sul sito del Comune di Firenze nella sezione "Educazione".

Tutte le eventuali comunicazioni generali successive in merito al procedimento in oggetto, saranno pubblicate sulla rete civica del Comune di Firenze, nel portale tematico "Educazione".

Tali pubblicazioni hanno valore di notifica a tutti gli effetti.

Comunicazioni specifiche verranno inviate solo alla casella di posta elettronica indicata nella domanda. La rete toscana che unisce i punti di accesso, pubblici e gratuiti, a Internet (punti P.A.A.S.) è a disposizione delle famiglie prive di accesso personale a Internet.

Per conoscere con precisione quale sia il punto di accesso più vicino, è possibile consultare la lista costantemente aggiornata sul portale regionale.

Liquidazione contributi anni precedenti

Sono in fase di completamento gli atti per la liquidazione dei contributi con accredito sul c/c bancario/postale indicato nella domanda ovvero rettificato successivamente dal/la richiedente.
La liquidazione avverrà:

  • previo recupero di eventuali somme dovute dallo stesso soggetto al Comune di Firenze per il mancato pagamento di pregressi servizi scolastici, dandone comunicazione agli/alle interessati/e;
  • dopo il completamento delle verifiche in atto, limitatamente alle domande soggette a controllo a campione.

Avvertenze

Modalità presentazione domanda

La domanda potrà essere presentata solo on line. Non saranno accettate domande fatte pervenire attraverso altre modalità.

I/le cittadini/e stranieri/e con difficoltà di comprensione della lingua italiana possono rivolgersi allo Sportello Immigrazione c/o Villa Pallini - Via Baracca 150/P per informazioni e delucidazioni sul procedimento: è necessario prendere appuntamento SOLO TELEFONICAMENTE contattando direttamente l'Ufficio Immigrazione - https://servizi.comune.fi.it/servizi/scheda-servizio/sportello-immigrazione-0 - telefono 055 276 7078.

Dichiarazione importi riscossi ai fini ISEE

Si ricorda che l'importo erogato dovrà essere dichiarato ai fini ISEE come da disposizioni di legge.

Accertamenti sulla veridicità delle Dichiarazioni Sostitutive Uniche prodotte e controlli.

La responsabilità della veridicità delle dichiarazioni riportate è esclusivamente del/della richiedente la concessione dell'incentivo economico che le ha sottoscritte e che, in caso di falsa dichiarazione, può essere perseguito penalmente (art. 76 del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm).

Ai sensi degli art. 43 e 71 del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm. e secondo le specifiche procedure e modalità stabilite nei propri regolamenti, il Comune di Firenze effettuerà idonei controlli, anche a campione, e in tutti i casi in cui sorgono fondati dubbi, sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive, consultando direttamente gli archivi dell’amministrazione certificante ovvero richiedendo alla medesima, anche attraverso strumenti informatici o telematici, conferma scritta della corrispondenza di quanto dichiarato con le risultanze dei registri da questa custoditi (comma 1 e 2 dell’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm.). In caso di ragionevole dubbio su determinate dichiarazioni sostitutive uniche si procede ad inviare istanza alla Guardia di Finanza della Città Metropolitana di Firenze.

Qualora le dichiarazioni presentino delle irregolarità o delle omissioni rilevabili d’ufficio, non costituenti falsità, il funzionario competente a ricevere la documentazione dà notizia all’interessato/a alla casella di posta elettronica indicata in domanda di tale irregolarità. Questi è tenuto alla regolarizzazione o al completamento della dichiarazione, in mancanza il procedimento non ha seguito (comma 3 dell’art. 71 del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm.).

Fermo restando quanto previsto dall’art. 76 del D.P.R. n. 445 del 28 dicembre 2000 e ss.mm., qualora dal controllo emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il/la dichiarante decade dai benefici eventualmente conseguenti al provvedimento emanato sulla base della dichiarazione non veritiera (art. 75 del D.P.R. n. 445/2000 e ss.mm.). Oltre alla decadenza dai benefici è tenuto alla restituzione di quanto eventualmente erogato.

Resta ferma l’applicazione delle norme penali per i fatti costituenti reato.

I Comuni danno comunicazione alla Città Metropolitana di Firenze e alla Regione Toscana dell’esito dei controlli a campione effettuate sulle dichiarazioni ISEE.

Per quanto riguarda i controlli inerenti l'effettiva iscrizione alle istituzioni scolastiche, sulla base della disponibilità dell’Anagrafe Regionale degli Studenti verrà effettuato anche dagli uffici regionali competenti un controllo sulla presenza dei soggetti beneficiari in tale archivio. Le eventuali difformità risultanti dal controllo saranno successivamente comunicate al Comune per le opportune verifiche e per eventuali revoche del beneficio.

Normativa di riferimento

 

  •  Legge Regionale 32/2002 "Testo unico della normativa della Regione Toscana in materia di educazione, istruzione, orientamento, formazione professionale e lavoro" e ss.mm.
  • Deliberazione della Giunta Regionale nr. 47/R dell'8 agosto 2003 e ss.mm. "Regolamento di Esecuzione della L.R. 32/2002"
  • Programma Regionale di Sviluppo 2020 – 2025 approvato dal Consiglio Regionale con Risoluzione n. 1 del 21 ottobre 2020
  • Documento di Economia e Finanza Regionale (DEFR) 2022 approvato con Deliberazione del Consiglio Regionale n. 73 del 27 luglio 2021
  • Nota di Aggiornamento al documento di economia e finanza regionale (DEFR) 2022, approvata con Deliberazione del Consiglio Regionale n. 34 del 01/06/2022
  • Deliberazione della Giunta Regionale n. 753 del 26/06/2022 e suo allegato contenente gli indirizzi regionali per il Pacchetto Scuola per l’anno scolastico 2022/2023
  • Decreto Dirigenziale della Regione Toscana n. 14306 del 18/07/2022 che approva lo schema di Bando
  • Determinazione Dirigenziale del Comune di Firenze n. 5384 del 01/08/2022 che approva il Bando per l'assegnazione dell'incentivo economico individuale "Pacchetto scuola - Anno Scolastico 2022/2023"

Riferimenti e contatti

Ufficio
Ufficio Diritto allo studio
Referente
P.O. Dimensionamento Scolastico e Supporto Informatico
Responsabile
Alessandro Baroncelli - Dirigente Servizio Supporto alle Attività Educative e Scolastiche
Indirizzo
Via Nicolodi, 2
Tel
055 055
E-mail
dirittoallostudio@comune.fi.it
Orario di apertura
Solo su appuntamento, contattando via mail l’ufficio

FEEDBACK

La tua opinione è importante

Se vuoi puoi lasciare un commento o un suggerimento per migliorare la scheda che stai consultando. Se invece vuoi fare una segnalazione o un reclamo puoi consultare la sezione "riferimenti e contatti" della scheda stessa e rivolgerti direttamente all'ufficio competente

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *






Servizi