Periodo e orario di accensione impianti termici

Informazioni

Il Comune di Firenze è classificato in zona D

Il periodo di attivazione consentito per gli impianti di riscaldamento installati in zona D è dal 1 novembre al 15 aprile.

 

La durata massima giornaliera di esercizio degli impianti termici è di 12 ore distribuite in più fasce orarie nell'arco della giornata dalle ore 5 alle ore 23

 

DEROGA al periodo di accensione e alla durata massima giornaliera di esercizio degli impianti termici

Al di fuori del periodo di attivazione, gli impianti termici possono essere attivati solo in presenza di situazioni climatiche che ne giustificano l’esercizio e, comunque, con una durata giornaliera di massimo 6 ore e con una temperatura ambiente interna di massimo:

18°C + 2°C di tolleranza per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabili;

20°C + 2°C di tolleranza per tutti gli altri edifici. 

I sindaci, con propria ordinanza, possono ampliare o ridurre, a fronte di comprovate esigenze, i periodi annuali di esercizio e la durata giornaliera di attivazione degli impianti termici, nonché stabilire riduzioni di temperatura ambiente massima consentita sia nei centri abitati sia nei singoli immobili. I sindaci assicurano l'immediata informazione alla popolazione dei provvedimenti adottati.

 

Riduzione del periodo di esercizio degli impianti termici ad uso riscaldamento
 

A partire dal 1 aprile 2022 è disposto lo spegnimento degli impianti di riscaldamento presenti sul territorio comunale di Firenze.

L’ ordinanza del Sindaco di Firenze n. 39 del 21/3/2022 ha lo scopo di ridurre il periodo annuale di esercizio degli impianti termici, in applicazione del predetto art. 5 ed in deroga a quanto ordinariamente previsto dall’ art. 4 del medesimo d.P.R. n. 74/2013, in presenza di comprovate esigenze derivanti dalla situazione contingente.

Sono esclusi dal provvedimento di riduzione del periodo di esercizio, gli impianti di riscaldamento appartenenti agli edifici previsti dall'art. 4, comma 5, del suddetto d.P.R. n. 74/2013 e cioè :
 

  • edifici adibiti a ospedali, cliniche o case di cura e assimilabili ivi compresi quelli adibiti a ricovero o cura di minori o anziani, nonché le strutture protette per l'assistenza ed il recupero dei tossico-dipendenti e di altri soggetti affidati a servizi sociali pubblici;
  • sedi delle rappresentanze diplomatiche e di organizzazioni internazionali, che non siano ubicate in stabili condominiali;
  • edifici adibiti a scuole materne e asili nido;
  • edifici adibiti a piscine, saune e assimilabili;
  • edifici adibiti ad attività industriali ed artigianali e assimilabili, nei casi in cui ostino esigenze tecnologiche o di produzione.

Al di fuori del periodo suddetto, gli impianti termici possono essere attivati solo in presenza di situazioni climatiche che ne giustificano l’esercizio e, comunque, con una durata giornaliera di massimo 6 ore (Art 4 comma 3 d.P.R. n 74/2013).

Normativa di riferimento

D.P.R. n. 412/1993 – artt. 2, 3 e 4 – allegato A;

D.P.R. n. 74/2013 – artt. 3, 4 e 5

Regolamento Regionale - D.P.G.R. 3 marzo 2015, n. 25/R – art. 6

 

Riferimenti e contatti

Ufficio
Servizio Sostenibilità, Valutazione Ambientale, Geologia e Bonifiche
Responsabile
Marcello Cocchi
Indirizzo
via Benedetto Fortini 37 - 50125 Firenze
Tel
055055
Fax
---

FEEDBACK

La tua opinione è importante

Se vuoi puoi lasciare un commento o un suggerimento per migliorare la scheda che stai consultando. Se invece vuoi fare una segnalazione o un reclamo puoi consultare la sezione "riferimenti e contatti" della scheda stessa e rivolgerti direttamente all'ufficio competente

Lascia il tuo feedback

I campo con * sono obbligatori.

Valutazione *






Servizi